lunedì 19 febbraio 2007

Torta per Luca



L'idea che avevo per festeggiare i 36 anno di Luca era tutt'altra...però ho dovuto rimediare con ciò che avevo in casa. Venerdi dopo essere tornati dalla gitarella napoletana pensavo di riposarmi fino al giorno dopo, il sabato mattina è dedicato alla pulizia della casa e il pomeriggio avrei preparato la torta da portare per la cena con i suoceri e dei parenti...ma venerdi sera il suocero sposta la cena ...a pranzo! Oddio e ora che faccio? Solita andare in panico...inizio a fare: "Uffa, io volevo fare la torta con la crema e la frutta, ma di frutta ho solo mele e pere e 2 kiwi striminziti...no non non va bene...e ora? La torta di mele? No banale che torta di compleanno è!" Insomma alla fine mi sono fatta aiutare dal mio amico ken per fare l'impasto della pasta frolla (è incredibile meglio di un pasticcere! :-) ) Il ripieno ho pensato di farlo al cioccolato, quindi ho fatto la crema pasticciera e ci ho aggiunto qualche cucchiata di caco in polvere (buonissimo preso alla cioccolateria di Norma!)


Ingredienti pasta frolla
450 gr farina 00 Spadoni
225 burro
100 zucchero
1 uovo
2 cucchiai di liquore dolce
limone grattato
riposo in frigo mezzora

Farcitura crema:
1/2 lt di latte
3 tuorli
100 gr di zucchero
50 gr circa di farina
scorza di limone
4 cucchiai di cacao in polvere
un po' di cioccolato alle nocciole in briciole per la guarnizione.
Era davvero buona!
Ho fatto cuocere per mezzora circa la pastfrolla da sola in forno, poi ho farcito e infornato di nuovo per 15 min circa.














Pizza da Salvo!






16 Febbraio compleanno del mio maritino...abbiamo fatto una mattata, abbiamo preso un giorno di ferie e siamo andati a San Giorgio a Cremano a provare questa tanto decantata pizza! Che dire...i km sono valsi la pena! Una pizzeria sulla piazzetta, 3 ragazzi giovani e davvero in gamba, 3 fratelli legati non solo dal sangue, ma anche dalla passione di continuare la tradizione di famiglia, 3 generazioni di pizzaioli, ma di quelli con la "P" vera! Non ho mai mangiato una pizza più buona in tutta la mia vita, un impasto talmente leggero che dopo una pizza sono riuscita a mangiare anche metà di una fritta! Fantastiche! Mozzarella buonissima e saporita, il pomodoro della margherita nonostante fosse febbraio sembrava freschissimo! Posto solo le foto e non aggiungo altro, ma se vi capita andate...vale la pena davvero, un bellissimo diverso modo di festeggiare!






Pizzeria Da Salvo
Largo Arso 10/16 - San Giorgio a Cremano (Napoli)Tel. 081 275306

lunedì 12 febbraio 2007

Cake leggera alle mele




Ieri sera (domenica) stavo sul divano aspettando il dottor House su fox e sfogliavo un po' di riviste, ogni tanto oltre al gambero rosso e sale e pepe compro anche giornaletti tipo "Cucina Moderna" o "Cucina no problem"...so che non sono letture da cuoca, ma io non sono uno chef e spesso trovo tra varie barzellette culinarie anche spunti interessanti...Ieri infatti ho trovato una ricettina semplice che ho modificato un po' e dopo averla realizzata ho pensato di ripetere l'esperimento con altre modifiche. Avendo il maritino ultimamente un po' attento a non esagerare con dolci & co, ho pensato che questa rcettina leggera leggera andasse bene per una buona e sana colazione!

Ingredienti:

100 gr di farina
100 gr di zucchero
4 uova (la prossima volta credo che ne metterò 3, basterebbero)
5 cucchiai di olio (io ho fatto uno di olio e 4 di latte)
un limone grattato
5 mele golden (io ho usato 3 fugj e 3 piccole melette rosa della campagna marchigiana, piccole, ma dolcissime)
un cucchiaino di lievito
muesli per la copertura (non avendoli ho usato i corn flakes)
Ho impastato la farina con lo zucchero e le uova, l'olio, il latte e un pizzico di sale, pian piano ho aggiunto le mele tagliate a fettine sottili e alla fine il lievito. Ho preso uno stampo da plumcake e l'ho rivestito con carta forno, versato lìimpasto e cosparso la superficie con i corn flakes sbriciolati. In forno per 40 min a 180°, 30 statico e ultimi 10 ventilato. Stamattina l'ho mangiata accompagnata da una buonissima spremuta di arance del nostro alberello, devo dire che non è niente male!







Pagnotta con farina integrale



Finalmente ho rifatto il pane...scuola Fermenti, però impasto diretto, cioè senza biga iniziale con 20 ore di lievitazione, ma ho impastato tutta la farina e l'acqua, ho fatto lievitare circa 3 ore e infornato. La farina che ho usato l'ho comprata a Castelrotto (Bz) nella mia ultima settimana bianca a dicembre. Ho usato solo quella senza tagliarla con farina bianca, solo integrale, quindi l'impasto è risultato un po' più duretto, meno "alveolato" e sicuramente piuttosto compatto.





Dosi:


farina integrale 560 grammi
acqua 340 ml circa
25 grammi di lievito di birra (molto per via dell'impasto diretto)
un cucchiaino abbondante di sale
in forno statico a 200° per 30 min e ventilato per altri 10.
Ho impastato tutto col mio amico ken, ho lasciato lievitare 2 ore e mezzo nella ciotola, poi ho formato la pagnotta, l'ho lasciata lievitare ancora per un'ora circa sul piano bagnandola in superficie, dopodichè l'ho capovolta (parte bagnata sotto) e ho inciso col coltello la parte superiore formando una specie di quadretti...e questo è il risultato! Era buono, anche se lo preferisco meno compatto.